Domande Frequenti

Elenco di risposte alle domande più frequenti raccolte dalle richieste di assistenza dei cittadini.

IMU-TASI

E’ possibile regolarizzare spontaneamente l’omesso o irregolare versamento IMU, dopo le scadenze in autoliquidazione ma comunque prima dell’inizio dell’attività di controllo e del ricevimento dell’avviso di accertamento da parte del Comune, avvalendosi del c.d. “ravvedimento operoso”, che prevede una riduzione della sanzione ordinaria funzionale ai giorni di ritardo (l’agevolazione decresce all’aumentare dei giorni di ritardo), oltre al calcolo degli interessi al saggio legale.

La sanzione ridotta deve essere calcolata con le seguenti modalità:

  • entro il 14° giorno dalla scadenza del termine in cui il pagamento doveva essere eseguito, la sanzione è pari allo 0,1% dell’imposta per ogni giorno di ritardo
  • dal 15° giorno al 30° giorno dalla scadenza del termine in cui il pagamento doveva essere eseguito, la sanzione è pari al 1,5% dell’imposta dovuta
  • dal 31° giorno al 90° giorno dalla scadenza del termine in cui il pagamento doveva essere eseguito, la sanzione è pari al 1,67% dell'imposta dovuta
  • dopo 90 giorni dalla scadenza del termine in cui il pagamento doveva essere eseguito, ed entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel corso del quale è stata commessa la violazione, la sanzione è pari al 3,75% dell’imposta dovuta.
  • entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione, la sanzione è pari al 4,29% dell'imposta dovuta
  • oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione, la sanzione è pari al 5% dell'imposta dovuta

Risulta pertanto particolarmente consigliabile regolarizzare i versamenti nel più breve termine possibile e, comunque, entro i 90 giorni dalla scadenza non rispettata.

  • Gli interessi da applicare sono gli interessi al saggio legale (0,2% annuo dal 01/01/2016 al 31/12/2016; 0,1% annuo dal 01/01/2017 al 31/12/2017; 0,3% annuo dal 01/01/2018 al 31/12/2018; 0,8% annuo dal 01/01/2019 al 31/12/2019; 0,05% annuo dal 01/01/2020 al 31/12/2020; 0,01% annuo dal 01/01/2021 al 31/12/2021; 1,25% annuo dal 01/01/2022) con maturazione giorno per giorno.

(andrà trasmesso al Servizio Tributi l’allegato del ravvedimento con dettagli ritardi/sanzioni/interessi)

Utilizzando il calcolatore presente sul sito istituzionale nei SERVIZI IMU

Commercio

Nel sito istituzionale del Comune di Cologno al Serio di cui al link: https://www.comune.colognoalserio.bg.it/ scegliere l’icona SUAP nelle Sezioni in evidenza e continuare nella scelta attività produttive compilando le nuove pratiche telematiche di interesse.

Per accedere ai servizi del portale devi autenticarti con una delle modalità stabilite per l'accesso ai servizi on-line della Pubblica Amministrazione:

  • con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.
  • tramite Carta d’Identità Elettronica CIE.
  • tramite Carta Nazionale dei Servizi CNS.

Collegandosi direttamente al link: https://sportellotelematico.comune.colognoalserio.bg.it/action%3As_italia%3Apagare è possibile eseguire versamenti di oneri e pagamenti a Pubbliche Amministrazioni dovuti quale corrispettivo dell’attività istruttoria svolta dagli uffici. Sono stati istituiti dalla Legge 08/06/1962, n. 604, art. 40 per la seguente tipologia:

  • Pagare i diritti di segreteria o di istruttoria
  • Pagare l'imposta di bollo
  • Pagare il contributo di costruzione
  • Pagare l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente (ARPA)
  • Pagare i Vigili del Fuoco (VVFF)
  • Pagare l'autorità sanitaria competente (ATS)

Affissione display luminosi

I display luminosi possono essere utilizzati per brevi avvisi/messaggi relativi a iniziative socioculturali, sportive, filantropiche e ricreative, secondo le modalità e condizioni che sono espressamente contenute nel “Regolamento per l'utilizzo degli spazi informativi comunali”.

È vietata la pubblicazione di messaggi con finalità pubblicitarie e/o commerciali.

Affissione bacheche comunali

Le bacheche informative comunali possono essere utilizzate a titolo gratuito per pubblicizzare iniziative socioculturali, sportive, filantropiche e ricreative effettuate da associazioni, gruppi, comitati, del Comune di Cologno al Serio, secondo le modalità e condizioni contenute nel regolamento comunale a titolo: “Regolamento per l'utilizzo degli spazi informativi comunali”.

È vietata l’esposizione di materiale con finalità pubblicitarie e/o commerciali e il contenuto dei messaggi non deve essere offensivo per la pubblica morale e il buon costume.
È esclusa l’assegnazione di spazi informativi a singole persone fisiche

Accesso civico generalizzato (FOIA)

L’Accesso civico “generalizzato” – c.d. FOIA (ex comma 2, art. 5, D.Lgs. 33/2013) è il diritto di chiunque di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti, secondo quanto previsto dall’art. 5-bis del d.lgs. 33/2013.

No, non è necessario motivare la richiesta e la pubblica amministrazione non può sindacare le ragioni della richiesta.

Il richiedente può inviare la richiesta al responsabile dell’Area Amministrativa - Servizio Affari Generali e Organizzazione del Comune di Cologno al Serio. La trasmissione dell’istanza può avvenire a mezzo servizio postale, posta elettronica semplice (e-mail) o certificata (PEC), o essere consegnata direttamente all’ufficio Protocollo del Comune di Cologno al Serio.

Il procedimento di accesso generalizzato si conclude sempre con un provvedimento espresso e motivato, da comunicare al richiedente e agli eventuali controinteressati, nel termine di trenta giorni dalla presentazione della domanda.

Accesso civico semplice

Chiunque ha il diritto di richiedere documenti, informazioni o dati oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente nei casi in cui le pubbliche amministrazioni ne abbiamo omesso la pubblicazione sul proprio sito web (art. 5, comma 1, del d.lgs. n. 33/2013). L’accesso civico, quindi, è circoscritto ai soli atti, documenti e informazioni oggetto di obblighi di pubblicazione.

La domanda di accesso civico semplice non è soggetta a motivazione, ma deve identificare i dati, le informazioni o i documenti richiesti. La richiesta va inviata al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) individuato nella persona del Segretario comunale, mediante una delle seguenti modalità:

Protocollo

È possibile presentare la documentazione al servizio Protocollo sito in Via Rocca 2/a - primo piano - durante gli orari di apertura al pubblico, oppure tramite Pec a: comune.colognoalserio@postecert.it o via mail al seguente indirizzo: protocollo@comune.colognoalserio.bg.it.

Per gli atti consegnati a mano direttamente allo sportello del servizio Protocollo, viene rilasciata una ricevuta tramite l’apposizione del timbro con data di consegna sulla copia del documento presentato.

Dichiarazione di nascita

E’ possibile attribuire ad un nuovo nato il cognome di entrambi i genitori (nell’ordine desiderato), o il solo cognome paterno o materno. Deve però esservi l'accordo di entrambi i genitori.

Variazioni di residenza

Chi viene ricoverato presso un istituto di cura può non spostare la residenza purché la permanenza nel comune non superi i due anni (art. 10-bis DPR 223/1989). Nel caso venga richiesta la residenza, la dichiarazione dell’interessato deve essere accompagnata da apposita richiesta da parte del responsabile della convivenza (direttore o referente della struttura).

Rilascio carta di identità elettronica (CIE)

Gli appuntamenti vengono accettati entro 6 mesi prima della scadenza della carta di identità in possesso, a meno che non ci siano particolari esigenze di urgenza (ad es. per ragioni di viaggio o per l’accesso ai servizi telematici connessi alla CIE). Se è in corso procedimento di mutazione residenza, è necessario attendere la conclusione del procedimento.

Rilascio certificati ed estratti di stato civile

I certificati e gli estratti di stato civile sono esenti sia da imposta di bollo che da diritti di segreteria. Nessun costo è previsto a carico del cittadino.

Rilascio certificati anagrafici

Il rilascio dei certificati anagrafici è soggetto a imposta di bollo con l’eccezione dei casi di esenzione previsti dalla legge (tabella allegato B DPR 642/1972). I diritti di segreteria ammontano a euro 0,26 per certificati in carta semplice e euro 0,52 per certificata in carta resa legale.

Sia le Pubbliche Amministrazioni che i privati sono tenuti ad accettare autocertificazione in carta semplice, tranne nei casi espressamente previsti da specifiche norme (ad es. in materia di immigrazione). Con credenziali SPID o CIE si possono scaricare gratuitamente i certificati anagrafici dal portale ministeriale ANPR (https://www.anpr.interno.it/servizi-al-cittadino/).

Assegno di maternità dei comuni

L’assegno di maternità del Comune viene erogato alle madri che non percepiscono indennità previdenziali per cui i beneficiari finali della misura sono principalmente le madri casalinghe e non lavoratrici. Da qui la confusione generata da alcuni organi di informazione che chiamano l’assegno di maternità con la dicitura “bonus casalinghe” o similari.

I due assegni – da non confondere altresì con l’indennità di maternità erogata dall’INPS tramite il datore di lavoro – sono regolamentate da due normative diverse. L’assegno del Comune in base art. 74 della legge 26 marzo 2001, n. 151 viene erogato sulla base della presentazione della domanda al Comune di residenza che dovrà controllare il rispetto dei limiti ISEE del nucleo famigliare.

L’assegno di maternità dello Stato ai sensi della legge 23 dicembre 1999, n. 488 viene erogato sulla base della presentazione della domanda all’INPS - senza limiti ISEE - a condizione che il richiedente abbia versato almeno 3 mesi di contributi nel periodo compreso tra i 18 mesi e i 9 mesi precedenti la nascita/adozione del bambino.

Bonus sociale per energia elettrica, gas e idrico

Il Bonus sociale per l’energia elettrica, gas e idrico viene riconosciuto automaticamente a tutti i nuclei famigliari che hanno i requisiti, pertanto non è prevista la presentazione di nessuna domanda di bonus. Tuttavia, il nucleo famigliare dovrà premunirsi di presentare ogni anno la Dichiarazione per il rilascio dell’ISEE presso i CAF per l’attivazione del Bonus e/o per fare richiesta del Reddito/Pensione di Cittadinanza.

Il Bonus sociale per disagio economico dipende dall’ISEE del nucleo famigliare che ha valenza annuale e scade il 13/12 di ogni anno. Anche il bonus, pertanto, ha durata di 12 mesi e può essere rinnovato annualmente mediante richiesta di rilascio di nuovo ISEE.

Comunicazione di accettazione della domanda era solita arrivare dal Sistema integrato SGATE. Con il passaggio della fase istruttoria ad INPS e al sistema SII l’accettazione diventa automatica. Per verificare lo stato di attivazione è possibile consultare direttamente l’ultima fattura emessa nella parte relativa alla descrizione delle voci contenute nell’importo fatturato. In caso non si trovasse traccia del bonus è possibile fare segnalazione o richiesta di chiarimento con le modalità indicate sul sito dell'ARERA o chiamare il Call Center dello Sportello per il Consumatore Energia e Ambiente per i cittadini al Numero Verde 800166654.

Trasporto sociale di anziani e disabili

NO, per la richiesta del servizio è necessaria la compilazione di un modulo del servizio e il pagamento anticipato della tariffa direttamente allo sportello dell’ufficio Servizi alla Persona. È tuttavia possibile telefonare preventivamente per avere conferma della disponibilità del mezzo e dei volontari nella data in cui è necessario effettuare il servizio.

Servizi bibliotecari

La Biblioteca di Cologno al Serio fa parte del Sistema Bibliotecario di Dalmine e della Rete Bibliotecaria Bergamasca. Il catalogo di tutto il materiale presente nella biblioteca è censito e consultabile sul sito www.rbbg.it. Il sito contiene altresì il catalogo di tutta la Provincia che può essere richiesto e prenotato tramite servizio di interprestito bibliotecario. Per la prenotazione è necessario accedere al sito con le credenziali rilasciate al momento dell’iscrizione alla biblioteca.

Altre FAQS: https://www.rbbg.it/come-faccio-a-clicca-sulle-domande

MediaLibraryOnLine è la biblioteca digitale che offre l’accesso da remoto a quotidiani italiani e stranieri, ebook, audiolibri, musica, video, banche dati, immagini e altro ancora.
Per accedere al portale www.medialibrary.it occorre essere iscritti a una biblioteca dei sistemi bibliotecari della provincia di Bergamo e disporre delle credenziali di accesso (le stesse utilizzate per il portale www.rbbg.it )
Le risorse disponibili sono consultabili in streaming, cioè con connessione alla rete, oppure in download, a seconda delle tipologie dei materiali.
Le risorse in streaming, come i quotidiani del giorno e delle settimane precedenti, sono leggibili sul proprio computer o dispositivo mobile.
Fra le risorse disponibili in download è presente una collezione di ebook in formato EPUB o PDF, scaricabili in prestito digitale per un periodo di 14 giorni, al termine del quale diventano illeggibili e tornano a disposizione di altri lettori. Il prestito è gestito tramite DRM Adobe: per usufruirne è quindi necessario utilizzare un computer o un device con software Adobe Digital Editions per pc e Mac, l'app MLOL Reader (sia per dispositivi Android che iOS) oppure Bluefire per iPad e iPhone e Aldiko per Android, tutti scaricabili gratuitamente in rete.

Altre FAQS: https://www.rbbg.it/come-faccio-a-clicca-sulle-domande

Borse di studio comunali

Le Borse di studio comunali vengono assegnate in base ad una graduatoria che tiene conto della media dei voti conseguiti al termine dell’anno scolastico, del valore ISEE attribuito alla situazione economica del nucleo familiare, del numero di componenti del nucleo familiare. La strutturazione del bando è indirizzata ad incentivare il merito scolastico.

NO. Coloro che fanno domanda di Borsa di Studio comunale devono dichiarare di non aver presentato ne domanda di DOTE MERITO di Regione Lombardia né di altre agevolazioni e borse di studio erogate da Enti pubblici o privati.

Iscrizioni servizi scolastici

Per tutti coloro che non avessero provveduto a presentare iscrizione online nei termini vengono forniti moduli cartacei da compilare e restituire al personale dell’ufficio Servizi alla Persona. Tali moduli oltre ad essere disponibili in ufficio sono pubblicati altresì sul sito del Comune nella pagina dedicata ai servizi scolastici (MENSA, TRASPORTO, PRESCUOLA, POSTSCUOLA).

Si precisa tuttavia che tutte le iscrizioni “tardive” o “fuori termine” vengono inserite in apposita lista d’attesa e accolte solamente a conclusione del procedimento e solo in caso di disponibilità di posti al servizio.

Il servizio mensa della scuola dell’infanzia è obbligatorio e l’accoglimento al servizio è automatico; tuttavia, viene comunque richiesta la compilazione dell’iscrizione (online o cartacea) in quanto sono necessari all’Ente Gestore e al Comune le informazioni relative al genitore pagante e alle necessità alimentari (diete speciali) del bambino.

Nei mesi di gennaio e febbraio di ogni anno si aprono le iscrizioni online ai servizi scolastici. Sul sito del Comune viene pubblicato avviso con istruzioni e link al sito web in cui procedere all’iscrizione. Per la prima iscrizione non è richiesto l’inserimento di alcuna credenziale di accesso in quanto i nuovi utenti non sono censiti: si dovrà pertanto compilare il format dell’iscrizione con tutti i campi (compreso Codice fiscale e contatti) per poter essere inseriti nel database. Al termine del procedimento se la domanda di iscrizione viene accolta vengono comunicate alla famiglia le credenziali di accesso per la consultazione della pagina dei servizi scolastici dell’alunno.

Il rinnovo dell’iscrizione ai servizi scolastici degli alunni già iscritti nei precedenti a.s. NON è automatico. Ogni anno le famiglie nei mesi di gennaio e febbraio devono utilizzare le credenziali fornite al momento dell’accoglimento della richiesta di iscrizione per accedere al portale web e confermare l’iscrizione ai servizi per l’anno successivo.

Non hai trovato le risposte che cerchi? Vuoi inviare suggerimenti o ricevere supporto?

Richiedi Assistenza

Compila il modulo per richiedere assistenza.

Prenota Appuntamento

Richiedi un appuntamento con gli uffici.

Segnalazione disservizio

Invia una email per segnalare un disservizio