Il servizio è rivolto agli alunni disabili residenti nel Comune frequentanti le scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado.

Come e quando

La neuropsichiatria infantile del distretto di Romano di Lombardia entro la fine del mese di giugno di ogni anno segnala al Comune i soggetti disabili certificati per i quali si rende necessario garantire, per l’anno scolastico che inizierà il successivo mese di settembre, assistenti educatori ad personam aggiuntivi al personale assegnato alle scuole dall’Ufficio Provinciale Scolastico.

Il Comune, tenuto conto delle indicazioni della neuropsichiatria infantile, dei dirigenti scolastici, dei bisogni delle famiglie, assegna ad ogni utente un voucher di ore di assistenza e chiede alle famiglie di scegliere una delle cooperative specializzate nel settore e accreditate con il Comune, il cui personale svolgerà il servizio di assistenza educativa al minore, per il numero di ore assegnato.

In linea di massima, al fine di garantire la continuità didattica, viene garantita la presenza del medesimo educatore per tutto il percorso scolastico.