28 Giugno 2022

A TUTTA LA CITTADINANZA,

su tutto il territorio comunale, con decorrenza immediata e sino al termine della criticità idrica che sarà comunicata con revoca dell'ordinanza n. 1536 del 27.06.2022, è vietato il prelievo e il consumo di acqua potabile per:
• l’irrigazione ed annaffiatura ordinaria di giardini, mentre è ammessa l’irrigazione e innaffiatura straordinaria per evitare le morie in caso di recente costituzione;
• l’irrigazione e innaffiatura di prati;
• il lavaggio di aree cortilizie e piazzali;
• il lavaggio di veicoli privati, ad esclusione di quello svolto dagli autolavaggi;
• il riempimento di fontane ornamentali, vasche da giardino, piscine private, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua;
• tutti gli usi diversi da quello alimentare, domestico ed igienico.