Ravvedimento operoso

Che cos'è il ravvedimento operoso

La legge consente al contribuente di regolarizzare di sua iniziativa, le violazioni connesse al pagamento dell'IMU mediante il "RAVVEDIMENTO OPEROSO". Tale istituto è disciplinato dall'art. 13 del D.Lgs 18/12/1997 n. 472 come modificato dal D.Lgs 05/06/1998 n. 203, D.Lgs 30/03/2000 n. 99 e dalle circolari 180/E del 10/07/1998, 184/E del 13/07/1998, 192/E del 23/07/1998 e 23/E del 25/01/1999. Il ravvedimento comporta delle riduzioni automatiche alle misure minime delle sanzioni applicabili previste dalle nuove disposizioni relative alle sanzioni amministrative non penali in materia tributaria.

Come avvalersi del ravvedimento operoso

Per potersi avvalere di esso occorre "che le violazioni oggetto della regolarizzazione non siano state già constatate e, comunque, non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali il contribuente abbia avuto formale conoscenza". I contribuenti che si avvalgono del ravvedimento operoso devono darne comunicazione per iscritto al Comune di Cologno al Serio - Ufficio Tributi, utilizzando preferibilmente l'apposito modulo in distribuzione presso l'ufficio o scaricabile dal sito ed allegando al medesimo la fotocopia della ricevuta dei versamenti effettuati.

Per gli omessi o parziali versamenti si applicano:

A) Sanzioni

Fattispecie     Termine adempimento      Sanzione applicata

RAVVEDIMENTO SPRINT:

mancato o parziale pagamento di acconto e saldo   

                      

entro 30 giorni - fino al 14° giorno

0,10% al dì

RAVVEDIMENTO BREVE:

mancato o parziale pagamento di acconto e saldo

 

entro 30 giorni

1,5%

RAVVEDIMENTO MEDIO:

mancato o parziale pagamento di acconto e saldo

 

entro 90 giorni 

1,67%

RAVVEDIMENTO LUNGO:

mancato o parziale pagamento di acconto e saldo

 

entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi

oppure entro un anno dalla scadenza del versamento

3,75%

Infedele denuncia

 

entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi

 

6,25%

Omessa denuncia

 

entro 90 giorni - minimo 5,10 euro   

 

10,00%

 

Omessa denuncia

 

 

entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi - minimo 6,38 euro

 

12,50%

 

 

 

 

 

 


B) Interessi

Sull'importo relativo all'imposta dovuta maturano gli interessi legali, con maturazione giorno per giorno come segue:
dal giorno successivo alla data di scadenza dei rispettivi adempimenti alla data di effettivo versamento con tasso legale al:

  • 0,3% dal 01/01/2018
  • 0,8% dal 01/01/2019

usando la seguente formula " imposta x tasso legale x gg /36.500 ".

 

 

Versamenti

Per i versamenti va utilizzato il modello di pagamento unificato F24 barrando la casella ravvedimento operoso, reperibile dal calcolatore comunale IMU/TASI o su internet o da chi presta assistenza fiscale.
NB - Per quanto riguarda le scadenze fiscali che cadono di sabato l'art. 6 comma 8, del D.L. 330/94 confermato dall'art. 18 del D.leg.vo 241/97 stabilisce che se il termine di pagamento cade di sabato o di giorno festivo, il versamento è considerato tempestivo se effettuato il primo giorno lavorativo successivo.