Piani Attuativi

I Piani Attuativi sono gli strumenti di "attuazione" delle previsioni contenute nello strumento urbanistico generale.

In particolare i piani attuativi traducono fisicamente sul territorio le scelte operate dalla pubblica amministrazione con la redazione dello strumento urbanistico generale.

I piani attuativi sono di natura diversa a seconda che si tratti di strumenti di pianificazione ad iniziativa privata, quali:

  • Piani di Lottizzazione;
  • Piani di Recupero;
  • Piani Integrati di Intervento;

o di iniziativa pubblica quali:

  • Piani ad Insediamenti Produttivi;
  • Piani di Zona o di edilizia economica e popolare;
  • Piani Particolareggiati.

I piani di iniziativa privata sono proposti dai privati cittadini i quali chiedono alla pubblica amministrazione di approvare lo strumento urbanistico, mentre quelli ad inizativa pubblica sono a discrezionalità della pubblica amministrazione medesima e da realizzarsi sulla scorta delle scelte politiche operate dall'amministrazione, sempre nel rispetto dello strumento urbanistico generale.

I piani attuativi di iniziativa privata devono essere inoltrati all'ufficio protocollo del comune di Cologno al Serio corredati da apposita domanda e dalla documentazione prevista dalla deliberazione di Giunta regionale n. 6/30267 del 25 luglio 1997 e pubblicata sul BURL n.35 del 25.08.1997.

L'istanza per l'approvazione di un piano attuativo deve essere sottoposta a verifica documentale e istruttoria da parte del Responsabile del Procedimento nominato dalla pubblica amministrazione, il quale successivamente trasmette la propria proposta al responsabile del settore competente il quale, se favorevole, provvede a proporre alla Giunta Comunale l'adozione dello strumento attuativo.

La procedura di approvazione dei Piani Attuativi è quella prevista dall'ex art. 14 della Legge Regionale 12/2005 e s.m.i. .

Vedi anche