IMPIANTI TERMICI

 

AMBITO DI APPLICAZIONE - GLI IMPIANTI TERMICI SOGGETTI AGLI OBBLIGHI PREVISTI DALLA NORMA REGIONALE

In Lombardia le seguenti tipologie di apparecchi rientrano nell’ambito di applicazione della normativa sugli impianti termici, e sono quindi soggetti agli obblighi previsti in tema di corretta installazione e manutenzione : 

  • caldaie alimentate a combustibili fossili (gas naturale, GPL, gasolio, carbone, olio combustibile, altri combustibili fossili solidi, liquidi o gassosi);
  • impianti alimentati da biomassa legnosa (es. legna, cippato, pellet, bricchette);
  • pompe di calore e/o collettori solari termici utilizzati per la climatizzazione invernale degli ambienti e/o la produzione di acqua calda sanitaria centralizzata con potenza termica utile complessiva superiore a 12 kW;
  • gruppi frigoriferi utilizzati per la climatizzazione estiva degli ambienti con potenza frigorifera utile complessiva superiore a 12 kW;
  • scambiatori di calore della sottostazione di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento;
  • cogeneratori e trigeneratori;
  • scaldacqua al servizio di più utenze o ad uso pubblico;
  • stufe, caminetti chiusi, apparecchi di riscaldamento localizzato ad energia radiante esclusivamente nel caso in cui siano fissi e la somma delle potenze degli apparecchi installati nella singola unità immobiliare sia maggiore o uguale a 5 kW. (si rimanda alla definizione di “Apparecchio fisso” presente al punto 4 comma c) della DGR X/3965).

Sono esclusi dagli obblighi:

  • cucine economiche, termo cucine, caminetti aperti;
  • scaldacqua unifamiliari;
  • gli impianti inseriti in cicli di processo.

 

 

IMPIANTI A BIOMASSA LEGNOSA

L’ACCORDO DI BACINO PADANO – NUOVE LIMITAZIONI ALL’USO DI APPARECCHI A BIOMASSA LEGNOSA

Gli apparecchi per il riscaldamento alimentati a biomassa legnosa (legna, cippato, pellet, bricchette) di potenza maggiore a 5 kW a partire dal 15 ottobre 2014 rientrano a tutti gli effetti nell’ambito di applicazione della normativa regionale relativa agli impianti termici. Ciò vuol dire che, come tutti gli altri impianti termici, devono essere muniti di un “Libretto di impianto” che ne identifichi caratteristiche tecniche (potenza e rendimento), combustibile utilizzato e che riporti anche indicazioni circa: corrette modalità di gestione del generatore, regime di funzionamento ottimale, sistemi di regolazione presenti, nonché i limiti (minimo e massimo) del tiraggio del sistema di evacuazione dei fumi da collegare all’apparecchio.

L’Accordo per il miglioramento della qualità dell’aria sottoscritto tra le Regioni del bacino padano ed il Ministero dell’Ambiente prevede una serie di limitazioni sia per l’utilizzo che per l’installazione di generatori di calore a biomassa legnosa.

Per maggiori informazioni in ordine alla gestione degli impianti a biomassa consultare il sito CURIT - impianti a biomassa.

Per consigli pratici per la gestione di apparecchi per la combustione della legna - Ed. 2018 - ARPA LOMBARDIA

Gli impatti del riscaldamento a legna sulla salute e sulla qualità dell’aria clicca qui.

 

 

PROGETTO LIFE INTEGRATO PREPAIR

Ancora oggi, la legna è molto utilizzata per scaldare le abitazioni e, nell’ambito del bacino padano, una non corretta combustione della legna costituisce una delle principali cause di inquinamento dell’aria. Le principali tipologie di apparecchi sono i caminetti aperti e chiusi, le stufe tradizionali e avanzate, le stufe a pellet e le caldaie.

Per informare i cittadini sulle possibili conseguenze per la salute e per l’ambiente, nell’ambito delle attività del LIFE PREPAIR e con il coordinamento di Regione Lombardia, ha preso avvio la campagna “Brucia bene la legna, non bruciarti la salute”, focalizzata sul corretto utilizzo della legna come combustibile e sulle strategie per ridurre l’inquinamento da legna.

DURATA: da settembre 2017 a dicembre 2022

I materiali informativi relativi alla campagna di comunicazione sono visualizzabili e scaricabili ai seguenti indirizzi:

- Regione Lombardia: Progetto Life integrato prepAIR

- Progetto C'e' aria per te

 

 

 

 

 

 

Per ulteriori informazioni consultare:

- Home page sito del Catasto Impianti Termici Lombardia:  CURIT

- Le attività di controllo e manutenzione sugli impianti termici: CURIT - controlli impianti

- Documenti e normativa: CURIT-documenti e normativa

- Pagina CURIT : link utili