Commissione mensa

La Commissione mensa esercita, nell'interesse dell'utenza e di concerto con l'Amministrazione comunale, le seguenti funzioni:

  • collegamento tra l'utenza, la scuola e l'Amministrazione comunale, facendosi carico di riportare le diverse istanze che pervengono dall'utenza stessa;
  • monitoraggio dell'accettabilità del pasto, anche attraverso schede di valutazione, opportunamente predisposte;
  • funzioni consultive per quanto riguarda le variazioni del menù scolastico, nonché le modalità di erogazione del servizio mensa.

Composizione

Fanno parte della Commissione mensa membri di diritto, membri nominati e il responsabile dell’Ufficio comunale  scuola, in qualità di segretario con funzioni verbalizzanti e senza diritto di voto.

 a)       Membri di diritto

  • Dirigente scolastico del plesso interessato al servizio o suo delegato
  • Assessore alla Pubblica Istruzione – con funzioni di Presidente della Commissione
  • Responsabile ATS dell’Ufficio periferico SIAN e/o suo delegato
  • Rappresentante della Ditta appaltatrice del servizio, in caso di gestione indiretta

 b)      Membri nominati

  • n. 2 rappresentanti dei docenti per ogni plesso scolastico
  • n. 2 rappresentanti effettivi dei genitori che hanno un figlio che frequenti la mensa, per ogni istituto scolastico

La Commissione può avvalersi, in caso di necessità, della consulenza di tecnico/i (Dietologo, medico del Servizio igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell’A.T.S., esperto esterno incaricato dall’ente) e/o di un referente della ditta appaltatrice del servizio di ristorazione scolastica. I rappresentanti dei docenti ed i rappresentanti dei genitori sono nominati dai competenti Organi scolastici.