Certificati Anagrafici

A seguito dell'entrata in vigore della legge di stabilità (L. n. 183/2011), dal 1° gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati da presentare ad altre pubbliche amministrazioni o ai gestori di pubblici servizi. Pertanto gli uffici comunali d'Anagrafe e di Stato Civile potranno rilasciare solamente i certificati ad uso privato riportando, a pena di nullità, la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi"».

I certificati anagrafici attestano i dati anagrafici che sono registrati nell’Anagrafe della Popolazione Residente tra i quali: la nascita, la residenza, lo stato di famiglia, l’esistenza in vita, lo stato libero, la cittadinanza, i dati anagrafici dei figli e del coniuge, il codice fiscale.

Possono essere rilasciati anche certificati che attestano situazioni pregresse relativamente alla residenza e allo stato di famiglia.

Come e dove

Rivolgersi all’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza; il rilascio è immediato ad eccezione dei certificati storici che implicano ricerche di archivio.

Hanno validità 6 mesi; sono validi anche dopo tale termine se l’interessato dichiara per iscritto, in calce al certificato stesso, che i dati ivi contenuti non sono variati dalla data del rilascio.

Il costo del certificato comprende € 0,52 per i diritti di segreteria e € 16,00 per la marca da bollo (applicata virtualmente) nel rispetto di quanto previsto dal D.P.R. n. 462/1972.

I certificati storici di famiglia che implicano ricerche di archivio hanno un costo maggiore e variabile secondo quanto previsto dall’art. 27 del D.L. 28.02.1983 n. 55.

Le Pubbliche Amministrazioni ed i Gestori di Pubblici Servizi, ai sensi dell'art. 15 della L. n. 183/2011, non possono più chiedere certificati ai cittadini e devono acquisire d'ufficio le informazioni e tutti i dati o documenti che siano già in possesso di altre Pubbliche Amministrazioni, previa indicazione, da parte dell'interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato .
L’autocertificazione non è soggetta ad alcuna spesa, è gratuita.
Se è spedita o trasmessa in via telematica, senza l’autenticazione della firma del dichiarante, deve essere corredata dalla fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità.

I cittadini stranieri possono ottenere certificazioni solo per i dati anagrafici registrati nell’Anagrafe della Popolazione Residente desunti dai documenti rilasciati dall’Autorità del paese di appartenenza, come previsto dalla normativa vigente.

I modelli in uso per le dichiarazioni sostitutive di certificazione possono essere scaricati dal sito internet del Comune di Cologno al Serio.

Vedi anche

Modulistica

Clicca sull'icona per scaricare gli allegati

File

Descrizione

Data

Modulo per autocertificazione per documenti amministrativi Modulo per autocertificazione per documenti amministrativi 07/12/2015